Forte Ardietti di Ponti sul Mincio

Forte Ardietti di Ponti sul Mincio

Nel territorio Ponti sul Mincio sorge una delle fortificazioni che facevano parte del famoso “Quadrilatero” e che si trova in ottimo stato di conservazione.

Incastonato nei primi rilievi morenici del Comune di Ponti sul Mincio il Forte conserva al suo interno meraviglie geometriche di pietra naturale e mattoni che avvolgono il visitatore in una dimensione quasi irreale creando stupore da tanta perfezione.

Il Forte da 160 anni mantiene la sua struttura quasi interamente originale conservando la memoria delle vicende risorgimentali.

Venne costruito in seguito agli eventi della Prima Guerra di Indipendenza Italiana (1848-1849) che videro la città cadere nelle mani delle forze Sardo-Piemontesi (30 maggio).
Peschiera del Garda, e con essa il Forte appartiene al cosidetto Quadrilatero, un insieme di quattro città fortificate appoggiate sulla linea dei fiumi Mincio (Peschiera e Mantova) e Adige (Verona e Legnago) che sono il centro del controllo militare austriaco in Italia.
Questo importante fortificazione venne costruita in due fasi, in una prima fase 1853-1859, scavando il fossato ed edificando le opere in terra, il muro alla Carnot e le Caponiere. Nella seconda fase, 1859-1861 fu edificato il ridotto centrale, il Forte si mostrava quindi come il cardine del campo trincerato ed uno dei forti meglio muniti del quadrilatero, con una guarnigione di 612 uomini e 25 cannoni di vari calibri, tra cui 4 modernissimi pezzi a canna rigata e retrocarica.
Il Forte rimane austriaco fino al 1866 quando a seguito della Terza Guerra di Indipendenza passò di proprietà al Regno di Italia. Questo rimase vera e propria fortezza fino al 1918, dopodichè venne utilizzato come deposito munizione e tale rimase fino al 1998, quando passò al Demanio civile. All'interno sono conservati alcuni pezzi di artiglieria a partire dal 1500 fino alla guerra di Corea (1948-1953)

Il Forte si mostrava quindi come il cardine del campo trincerato ed uno dei forti meglio muniti del quadrilatero, con una guarnigione di 612 uomini e 25 cannoni di vari calibri.

La struttura è oggi perfettamente conservata in ogni suo particolare.

♦ Le visite si svolgeranno nel rispetto di tutte le prescrizioni previste dalle normative anti-Covid. E' obbligatorio l'utilizzo corretto della mascherina e l'igienizzazione delle mani.

ORARI DI APERTURA 2022
Dal 09/04 al 26/06      
SABATO - DOMENICA E FESTIVI   
dalle 09:30 alle 13:00 e dalle 15:00 alle 18:00    (ultima visita ore 12:00 e 17:30) 

 Dal 28/06 al 18/09 
TUTTI I GIORNI  (CHIUSO IL LUNEDI )        
dalle 09:30 alle 13:00     (ultima visita ore 12:30)  

Dal 24/09 al 01/11     
SABATO - DOMENICA E FESTIVI    
dalle 09:30 alle 13:00 e dalle 15:00 alle 18:00     (ultima visita ore 12:00 e 17:30)


BIGLIETTO DI INGRESSO
- singolo € 5,00            - portatori di handicap gratis + 1 accompagnatore € 2,00
- singolo dai 14 ai 18 anni € 2,00   - portatori di handicap + 1 accompagnatore gratis
- singolo minori di 14 anni gratis    - portatori di handicap + 1 accompagnatore gratis

 

♦  Durante il periodo di chiusura le visite guidate al Forte Ardietti si effettuano solo su prenotazione.
♦  Visitabile con Audioguide in lingua italiana, inglese e tedesca.
♦  Animali ammessi.

⚠️ 𝐂𝐎𝐌𝐔𝐍𝐈𝐂𝐀𝐙𝐈𝐎𝐍𝐄 ⚠️
Si comunica che causa lavori la strada di accesso a Forte Ardietti tramite la Sp 28 Via Mantova verrà temporaneamente CHIUSA !!
Sarà possibile raggiungere Forte Ardietti solo tramite la Statale 11 di Peschiera del Garda - uscita Zai - Porto Vecchio - Località Zanina seguire la segnaletica presente direzione Località Mano di Ferro - Forte Ardietti.
Per Info 351 896 8121

 

Il Forte Ardietti di Ponti sul Mincio si trova in Località Mano di Ferro, 46040 Ponti sul Mincio (MN)

Per affittare Forte Ardietti scaricare gli allegati ➡️ 



.....

NEWS- Forte Ardietti il nuovo set cinematografico del videogioco Assassin's Creed

Una troupe Canadese si è recata al Forte Ardietti per effettuare delle riprese assieme all'associazione Assassin’s Creed Italia, nell'ambito di un documentario rivolto a mostrare la vastità del fandom del franchising del videogioco della Ubisoft a dieci anni dall'uscita del primo capitolo.

L'associazione composta da ragazzi e ragazze che si vestono come i personaggi del videogioco, rappresenta la parte più visibile e anche la più spettacolare di un fandom in rapida espansione e che al giorno d'oggi può affiancarsi a realtà assai più consolidate come le comunità di fan di Star Trek o Star Wars.

Ma perché Forte Ardietti? L'associazione ha deciso di venire al forte proprio per le qualità che lo rendono un unico e perfetto set cinematografico, il suo essere un luogo quasi intatto, come uno scrigno racchiuso nel tempo, e la sua versatilità, che consente di potere adattare i suoi ambienti a molti usi e per molte epoche. Un luogo magico, un luogo da vedere con molti occhi, anche perché "Niente è reale. Tutto e Lecito".